RISPOSTE, IDEE E MOLTO ALTRO PER ME (E IL MIO TUMORE).

CHEMIOTERAPIA: PRINCIPALI EFFETTI COLLATERALI E SUGGERIMENTI

0

A causa della chemioterapia possono insorgere alcuni effetti collaterali causati dell’alterazione della funzione dei tessuti ad elevato ricambio cellulare come ad esempio le papille gustative. Questo può provocare diversi tipi di disturbi (perdita dell’appetito, alterazione del gusto e dell’olfatto, disfunzione delle cellule salivari) che fortunatamente sono temporanei e cessano tra i 30 e i 60 giorni dopo la conclusione del trattamento chemioterapico.
Di seguito sono elencati alcuni dei disturbi più comuni corredati da suggerimenti sui rimedi per ridurne il fastidio.

CALO DELL’APPETITO

RIMEDIO

  • Masticate bene e lentamente il cibo per favorire la digestione
  • Bevete lontano dai pasti a piccoli sorsi
  • Integrate tè verde e tisane (ad es. al finocchio o all’anice stellato)
  • Fate lunghe passeggiate all’aria aperta

 

ALTERAZIONI DELL’OLFATTO E DEL GUSTO

Durante la chemioterapia potreste avvertire una percezione del gusto metallico. Questa sensazione è dovuta al fatto che la saliva diventa serbatoio dei farmaci.

RIMEDIO PER ALTERAZIONE DEL GUSTO

  • Risciacquare la bocca sia prima che dopo i pasti
  • Se avvertite gusto metallico puo’ aiutare sostituire le posate di metallo con quelle in plastica o in legno; cucinare e conservare i cibi in pirofile e contenitori in vetro e ceramica
RIMEDIO PER ALTERAZIONE DELL’OLFATTO

  • Privilegiate preparazioni fredde in grado di limitare gli odori
  • Evitate ingredienti come aglio, cipolla, cavoli, ragù e salse come maionese e ketchup
  • Evitate ogni tipo di frittura

 

 INFIAMMAZIONE DELLE MUCOSE (CAVO ORALE E INTESTINO)

RIMEDIO

  • Bevete molti liquidi e con la cannuccia
  • Evitate i cibi che possono graffiare le mucose:
    • cibi molto acidi o salati (es. pomodori e salse simili)
    • cibi cotti al forno che contengono fibre (crostini, biscotti)
    • cibi piccanti, speziati
    • cibi troppo caldi
    • bevande frizzanti e zuccherate o contenenti agrumi o caffeina
    • dolciumi
  • Preferite invece
    • creme di:
      > riso integrale con puree di verdure
      > di legumi (lenticchie rosse e legumi interi)
      > di verdura verde
      > zuppa di miso (meglio di no, se problemi di tiroide)
    • pesce azzurro o di piccole dimensioni
    • frutta secca
    • olio extravergine di oliva
    • olio di riso

 

SECCHEZZA DELLA BOCCA

RIMEDIO

  • Bevete spesso
  • Succhiate cubetti di ghiaccio o ghiaccioli fatti in casa per trarne sollievo
  • Consumate cibi morbidi e umidi

 

DIARREA

RIMEDIO

  • Bevete poco ma frequentemente almeno 1lt di acqua al gg
  • Mangiate in piccole quantità e frequentemente
  • Evitate:
    • latticini, compresi gli yogurt
    • dolciumi e cioccolata
    • alimenti ricchi di fibre
  • Preferite:
    • riso
    • patate
    • pesce
    • carni bianche
    • uova
    • passati di verdure
    • latti o yogurt vegetali

 

 STITICHEZZA

RIMEDIO

  • Bevete molto durante la giornata (meglio lontano dai pasti), sia acqua che te, tisane e succhi frutta alla prugna
  • Preferite:
    • maggior numero di fibre
    • cibi integrali con pane integrale a lievitazione naturale o con i semi di lino, riso integrale o altri cereali (sempre integrali) accompagnati da verdure
    • fate attività fisica, anche moderata, quotidianamente perché il movimento mette in moto la peristalsi intestinale
    • se persiste la stitichezza si possono fare dei budini con Agar Agar con latte vaccino o latte vegetale

 

NAUSEA E VOMITO

RIMEDIO

  • Consumate piccoli spuntini a temperatura ambiente Lo stomaco non deve mai essere completamente vuoto
  • Preferite:
    • cibi salati e asciutti (ad es. gallette di riso integrale già salate, aggiungendo olio extravergine di oliva e/o patè di olive)
    • non bevete durante i pasti: è consigliata una tisana allo zenzero
  • Evitate:
    • fritti o cibi caratterizzati da un forte odore
    • cereali cotti al forno
    • cibi e bevande dolci
    • proteine animali[/column] [/columns]

 

ANEMIA

La carenza di ferro può portare a riduzione dell’emoglobina con minor trasporto di ossigeno alle cellule causando stanchezza

  • Preferite:
    • Vongole
    • Legumi conditi con scorza di limone, molto ricca di vitamina C e facilita l’assorbimento del ferro
    • Verdure a foglia verde condite con succo di limone
    • Pomodori secchi
    • Spezie secche come l’origano
  • Evitate (sia ai pasti che dopo):
    • Caffè

 

Fonti:

“La salute in tavola. I consigli alimentari della fondazione Veronesi”.

“Progetto Eat.” Ospedale San Raffaele.

 

Share.

CONOSCIAMOCI MEGLIO

PROFESSIONE:
COMPETENZE:

Comments are closed.