I supplementi nutrizionali orali (ONS): cosa sono e quando vanno usati

0

Con la sigla ONS si fa riferimento ai supplementi nutrizionali orali. Si tratta di prodotti ampiamente utilizzati nei casi in cui non si è in grado di alimentarsi a sufficienza e quindi si fa fatica a soddisfare le proprie esigenze nutrizionali soltanto attraverso l’alimentazione.

QUANDO VANNO USATI I SUPPLEMENTI ORALI NUTRIZIONALI

In generale, l’apporto calorico giornaliero dovrebbe essere di circa 30-35 kilocalorie per ogni chilogrammo di peso corporeo. Tuttavia per chi affronta i trattamenti oncologici può accadere di non riuscire a soddisfare
questo bisogno. Le terapie possono causare degli effetti collaterali che riducono l’appetito come la disgeusia. Chemioterapia e radioterapia, infatti, oltre a provocare nausea e vomito, possono modificare il sapore degli alimenti, rendere difficile la deglutizione e alterare la preferenza dei cibi.

Di conseguenza si può andare incontro ad una carenza dei nutrienti essenziali sino ad arrivare in alcuni casi a provocare uno stato di malnutrizione. La malnutrizione e l’inattività causata dalla stanchezza e dal malessere generale possono provocare perdita di peso e di massa muscolare. Tutto questo influenza in modo negativo anche la risposta alle terapie e più in generale la qualità di vita.

Per questa ragione se ci si dovesse accorgere di non riuscire ad alimentarsi in modo adeguato è importante segnalarlo velocemente al medico. Il medico potrà intervenire tempestivamente per mantenere uno stato nutrizionale equilibrato attraverso un aumento dell’apporto di calorie e proteine.

I supplementi, infatti, possono aiutare ad affrontare meglio la malattia e a tollerare i trattamenti oncologici.
Non solo, in alcuni casi, ad esempio nel caso di chi è sottopeso il medico potrebbe prescrivere i supplementi
anche come preparazione preoperatoria.

COSA CONTENGONO GLI ONS?

Come dicevamo i supplementi sono realizzati per fornire quei nutrienti che altrimenti non potrebbero essere
assunti in quantità sufficiente. Tra questi:

  • quando assumere i supplementi nutrizionali oraliProteine: essenziali per riparare i tessuti danneggiati, mantenere i muscoli in salute e il sistema
    immunitario sano
  • Aminoacidi
  • Vitamine
  • Minerali
  • altri nutrienti.

Gli ONS possono essere utilizzati come unica fonte di nutrizione, ma sono più comunemente prescritti come
supplemento agli alimenti normali o in caso di malnutrizione. Vanno assunti su prescrizione del medico nutrizionista che, in base alla specifica esigenza, può consigliarli a breve termine, durante la fase acuta della malattia, ma anche nei casi di condizioni croniche a lungo termine.

CHI PRESCRIVE GLI ONS E DOVE SI COMPRANO?

I supplementi nutrizionali orali non richiedono la prescrizione medica, tuttavia i prodotti sono da assumere
sempre sotto controllo medico. Sarà infatti il nutrizionista a valutare se sia necessario integrare l’alimentazione e in che modo.

E’ importante rivolgersi ad un nutrizionista che sappia come trattare chi sta seguendo le terapie oncologiche.

dove comprare i supplementi nutrizionali orali

Gli ONS sono acquistabili al banco in parafarmacia o in farmacia.
Grazie ad un decreto legge a partire da dicembre 2017 e per tutto il 2018, le persone che hanno avuto bisogno
di acquistare i supplementi nutrizionali hanno potuto detrarre le spese al 19% come accade per gli altri farmaci,
prodotti sanitari, ecc.

Purtroppo dal 2019 la detraibilità degli alimenti a fini medici speciali, come gli ONS, è stata sospesa.
Per quanto riguarda invece la rimborsabilità degli AFMS purtroppo non è riconosciuta a livello nazionale.
Tuttavia in alcune regioni sono erogati dal SSN, tramite l’ospedale o l’ASL. Si può fare riferimento allo
specialista che li prescrive per sapere se è prevista l’erogazione gratuita.

Quanti supplementi nutrizionali orali si possono prendere e come li prendo?

Ogni persona è diversa. Per questo sarà il medico nutrizionista a consigliarti quanti supplementi nutrizionali è necessario prendere ogni giorno e quali tipi sono più adatti alla tua condizione. Solitamente la valutazione
individuale tiene conto delle esigenze nutrizionali e delle preferenze di gusto e consistenza per garantire una prescrizione personalizzata. Gli ONS infatti contengono spesso macronutrienti (proteine, carboidrati e lipidi) e micronutrienti (vitamine e minerali) a diversi livelli di concentrazione.

Per accontentare i gusti di tutti, esistono diversi tipi differenti di supplementi disponibili.
Per prima cosa, considerando la consistenza, si possono trovare:

In questo caso si presentano sottoforma di drink pronti da bere (come succhi e frullati) e dessert o yogurt da consumare freddi. Sono stati sviluppati anche in forma pre-addensata come le zuppe da consumare calde.

Sono disponibili come polveri da preparare
come bevande o da aggiungere al proprio cibo preferito.

 

Anche i formati e i gusti variano, così da soddisfare diversi appetiti. Alcuni, ad esempio, sono disponibili in forma di shot cioè mini drink.
Se invece si considerano le quantità solitamente le prescrizioni sono tra 1 e 3 supplementi al giorno.

Quando si può interrompere l’assunzione?

Come già detto, l’assunzione degli ONS va monitorata da un medico nutrizionista per garantire che rimanga
adeguata ai bisogni del momento. L’uso dei supplementi può essere sospesa quando:

  • quando interrompere assunzione onsL’assunzione orale di cibo soddisfa i requisiti nutrizionali
  • Si è raggiunto l’obiettivo in termini di peso ponderale
  • L’indice di massa corporea è nella norma
  • La condizione medica della persona è cambiata, ad es. una persona con difficoltà di deglutizione
    recupera alcune o tutte le funzionalità
  • La persona non li tollera più.

 


Fraparentesi in collaborazine con Salvatore Artale – Direttore dell’Unità operativa di Oncologia Presidio ospedaliero Gallarate dell’ASST Valle Olona (Varese) e Nancy Grillo Biologa Nutrizionista

Share.
Avatar

CONOSCIAMOCI MEGLIO

PROFESSIONE: Redazione Fra Parentesi
COMPETENZE: