Esenzione 048: che cos’è, quanto dura e cosa comprende

0

19I pazienti oncologici hanno diritto all’esenzione 048 dal pagamento del ticket per:

  • farmaci
  • visite ed esami specifici per la cura del tumore e delle eventuali complicanze
  • la riabilitazione
  • e  la prevenzione degli aggravamenti.

Per ottenere questo diritto bisogna essere muniti dell’apposita tessera di esenzione, esistono diverse agevolazioni fiscali per i pazienti oncologici.

COS’E’ E COME SI RICHIEDE LA TESSERA DI ESENZIONE 048? Servono codice fiscale, tessera sanitaria e documentazione medica?

La tessera di esenzione è un documento personale rilasciato dalla ASL territoriale dopo valutazione della domanda, grazie anche al supporto di un medico specialista. Può recare il codice 048 (patologie neoplastiche) o anche il numero C01, C02, C03, C04 (riguardanti le invalidità civili).

La domanda di esenzione dal pagamento del ticket deve essere presentata alla ASL di competenza territoriale, con i seguenti documenti:

  • tessera sanitaria;
  • codice fiscale;
  • cartella clinica rilasciata da una struttura ospedaliera pubblica o da struttura privata accreditata attestante la patologia oncologica (in particolare referto istologico).
  • verbale da cui risulta invalidità civile del 100% rilasciato dall’ASL/INPS .

I dati accertanti l’esenzione sono anche inclusi nella tessera sanitaria regionale.

Di seguito l’approfondimento relativo al codice riportato sulla tessera di esenzione.

1. ESENZIONE 048: RELATIVA ALLA PATOLOGIA NEOPLASTICA

Il riconoscimento di una malattia cronica e invalidante avviene dopo una visita e garantisce il diritto all’esenzione per tutte le prestazioni specialistiche relative alla patologia (decreto ministeriale 329/1999)

QUALI SONO LE PRESTAZIONI GRATUITE?

Il riconoscimento dell’invalidità, mediante una valutazione oncologica, serve per l’attribuzione del codice di esenzione. La tessera con esenzione 048 dà diritto all’utente di ricevere gratuitamente le prestazioni mediche e quelle in ambito sanitario (presso strutture pubbliche o convenzionate). Inoltre, garantisce i farmaci correlati alla cura della patologia tumorale diagnosticata.

L’esenzione è limitata ai farmaci di fascia A per il controllo della crescita neoplastica e delle complicanze correlate, inclusi eventuali ormoni carenti.

In base alle norme dello Stato, infatti, i medicinali sono classificati in:

  • grado A (gratuiti per tutti gli assistiti)
  • fascia A con Nota AIFA (gratuiti solo per le persone che si trovano nelle particolari condizioni indicate nella Nota)
  • fascia C (a pagamento per tutti gli assistiti, compresi gli assistiti esenti per malattia cronica)

Alcune Regioni italiane hanno introdotto un ticket sui farmaci di fascia A (in genere una quota fissa per confezione o per ricetta) ed hanno autonomamente individuato le categorie di soggetti esenti da questi ticket, tra i quali, talvolta, gli esenti per malattia cronica.

Per conoscere nel dettaglio i casi di esenzione dal ticket regionale sui medicinali di fascia A è bene rivolgersi direttamente alla propria ASL o alla Regione di residenza.

NOTA: FARMACI DI MARCA

Per i farmaci di marca viene richiesto il pagamento della differenza di prezzo.  A titolo di esempio se per assumere l’EXEMESTANE chiedete l’AROMASIN (farmaco di marca di fascia C) pagherete la differenza tra il prezzo del prodotto di marca e il ticket.

Ricordate che il farmaco equivalente, chiamato inizialmente generico, è un farmaco con la stessa efficacia e sicurezza dei farmaci di marca (detti originatori o innovatori). Puoi approfondire sulla differenza tra farmaci di marca e farmaci equivalenti qui.

L’esenzione riguarda le prestazioni di diagnostica strumentale e di laboratorio e altre prestazioni specialistiche correlate alla patologia. Precisamente: terapia radiante, monitoraggio tumorale e strumentale della crescita neoplastica e della terapia antiblastica.

 

NOTA

Gli invalidi civili con una riduzione della capacità lavorativa inferiore ai 2/3 hanno diritto solo all’esenzione 048.

2. ESENZIONE PER RICONOSCIMENTO INVALIDITA’: C01, C02, C03, C04.

Il riconoscimento di una invalidità superiore al 67% garantisce il diritto all’esenzione per tutte le prestazioni specialistiche, anche slegate dalla patologia oncologica, presso strutture pubbliche o convenzionate.

Il riconoscimento di una invalidità civile del 100% da diritto all’utente di effettuare un’esenzione totale dal pagamento del ticket anche per i farmaci.

In base a quanto stabilito nel Decreto ministeriale 1° febbraio 1991, hanno diritto all’esenzione del pagamento del ticket su tutte le prestazioni di diagnostica strumentale, di laboratorio e le altre prestazioni specialistiche per tutte le patologie:

  • invalidi civili con una riduzione della capacità lavorativa superiore ai 2/3
  • invalidi civili con indennità di accompagnamento

CODICI RELATIVI A QUESTE ESENZIONI

C01 Invalidi civili al 100% senza accompagnamento
C02 Invalidi civili al 100% con indennità di accompagnamento
C03 Invalidi civili con una riduzione della capacità lavorativa superiore ai 2/3
C04 Invalidi civili con indennità di frequenza (minori di anni 18)

3. ESENZIONE TICKET PER PROTESI E AUSILI

In ultimo, il Servizio Sanitario Nazionale fornisce gratuitamente ausili, ortesi e protesi a:

  • persone con invalidità superiore al 33%
  • donne mastectomizzate
  • persone amputate d’arto
  • le persone stomizzate
  • persone laringectomizzate

anche se in attesa del riconoscimento di invalidità (D.M. Sanità 332/1999).

QUANTO DURA LA TESSERA DI ESENZIONE 048?

La tessera di esenzione e la sua validità può essere sia temporanea che illimitata. Per prima cosa, cerchiamo di capire in base a cosa questa tessera può avere validità differente.

  • 5 anni e può essere rinnovata quando, alla scadenza, permane la necessità di ulteriori controlli diagnostici o specialistici, certificata da una struttura pubblica o accreditata del Servizio Sanitario Nazionale.
  • 10 anni (oltre il decimo anno l’esenzione viene confermata sulla base della certificazione prodotta dalla struttura oncologica di riferimento che ha in cura il paziente).
  • può essere illimitata in relazione a criteri clinici riguardanti la specifica patologia, la particolare forma clinica e la risposta alla terapia.

Questa tessera dura fintanto che permangono le condizioni di invalidità, ovvero quando si l’ufficio esenzioni riconosce ancora la concessione delle medesime esenzioni, sia per il codice relativo C01 che per tutti gli altri codici di invalidità.


Team Fraparentesi

Ultimo aggiornamento 23/11/2021

 

Share.
Avatar

CONOSCIAMOCI MEGLIO

PROFESSIONE:
COMPETENZE: