RISPOSTE, IDEE E MOLTO ALTRO PER ME (E IL MIO TUMORE).

FACCIO LA PARRUCCHIERA. COME MI COMPORTO SE LA MIA CLIENTE HA UN TUMORE?

0

In questa parentesi affrontiamo il delicato momento della caduta dei capelli a causa della chemioterapia. E in particolare ci rivolgiamo ai parrucchieri, che potrebbero trovarsi ad affiancare le proprie clienti in questa delicata situazione.

 

LA MIA CLIENTE HA UN TUMORE

Come parrucchieri e parrucchiere professionisti siete formati e abituati a rapportarvi con clienti che hanno caratteri, situazioni personali e richieste molto diverse le une dalle altre. Probabilmente, nel vostro ruolo e grazie alla vostra esperienza, siete preparati a ogni situazione o quasi. E spesso avete un ruolo che va oltre il semplice acconciatore di capelli, passando dal consulente di immagine fino al confidente.

Tuttavia, potrebbe succedere di trovarvi in difficoltà se vi relazionate con una cliente che ha un tumore e sta attraversando il periodo delle terapie.  E’ infatti un momento estremamente delicato “prendersi cura” di una donna che, molto probabilmente a causa della chemioterapia, potrebbe perdere i capelli.  Proprio perchè i capelli, al di là della mera protezione della cute dagli agenti atmosferici, portano con sè una serie di significati legati alla propria identità e di conseguenza l’impatto emotivo della loro perdita non va sottovalutato.

 

ALCUNI CONSIGLI, CASO PER CASO

Di seguito, alcuni suggerimenti per facilitare la relazione in questa particolare situazione.

 

QUANDO C’E UNA RELAZIONE APERTA

In questo caso, tutelate la riservatezza del momento allontanando con garbo collaboratori o altri clienti.

È importante avere un atteggiamento partecipe e coinvolto, ma senza essere invadenti. Si potranno chiedere spiegazioni o ulteriori informazioni se intuiamo che la cliente è disponibile ad aprirsi e raccontare della malattia. Se invece non desidera raccontare ulteriormente, evitate domande personali (sulla vita, sull’amore) e specifiche (sulla malattia e le terapie).

Partecipazione e coinvolgimento. Ponete domande in modo da lasciare all’altra persona la scelta di quanto e cosa dire. Meglio dire: “sa già che cosa la aspetta ora?”  piuttosto che fare domande dirette: “deve fare la chemioterapia?

Atteggiamento di commiserazione. Dire “mi dispiace molto” è diverso dal dire “poverina”, termine che denota pietismo, che non e mai ben accolto da chi sta affrontando una situazione difficile e dolorosa.

Valutate se è utile mettere al corrente i vostri collaboratori perché se dovranno svolgere i trattamenti si dovranno attenere alle stesse indicazioni.

 

In questa situazione sono comunque da tenere in considerazione alcuni accorgimenti:

  • l’accoglienza può essere calorosa ma discreta, soprattutto se ci sono altre clienti in negozio
  • è importante chiedere notizie a livello generale senza entrare nei dettagli e senza chiedere più di ciò che è disposta a dire.

 

QUANDO NON VI VIENE COMUNICATO DIRETTAMENTE

In questo caso, non è opportuno trattare la vostra cliente come se nulla fosse, né con un riguardo eccessivo che risulterebbe poco spontaneo e di maniera.

E’ importante essere consapevoli di quale sia il livello di confidenza e familiarità che avete con lei per sapere fin dove spingervi nella conversazione sul suo stato di salute.

 

In questo caso, evitate di mostrarle che già sapete e attenetevi a quanto la cliente vi comunica.

 

 

Nel caso in cui vi faccia richieste che in maniera evidente fanno riferimento alla malattia e alle sue conseguenze – per esempio se vi viene chiesto di accorciare i capelli per una immininente perdita -:

Fare finta di nulla potrebbe risultare indelicato ed essere vissuto come mancanza di sensibilità e attenzione.

 

Molto meglio chiedere, con garbo, cosa sta succedendo. Ma senza sollecitare più informazioni di quelle che è disposta a darvi per poi focalizzarvi sul servizio richiesto.

 

QUANDO ARRIVA CON I CAPELLI CORTI

chemioterapia e capelliNel caso in cui invece si presenti con dei capelli molto corti.

Se richiede un taglio per regolarli dicendovi “che sono appena ricresciuti dopo averli persi”, si può chiedere cosa è successo poichè lei stessa ha usato l’espressione –dopo averli persi-.

Se invece non specifica il perchè della perdita, meglio non chiedere nulla ma limitarsi ad eseguire il servizio richiesto valutando le opzioni.

 

 

 

CONSIGLIARE IL LOOK GIUSTO

chemioterapia e capelliIMPORTANTE

Ricordate che la persona che viene da voi dopo le terapie oncologiche ha bisogno di ritrovare un vissuto di benessere con il proprio aspetto fisico e di sentirsi valorizzata anche attraverso il proprio look.

 

Nell’esecuzione del servizio e nell’ascolto della richiesta, bisogna dedicare attenzione affinchè il risultato desiderato sia realistico rispetto alle sue aspettative e in linea con la sua personalità.

Non vanno sminuite o banalizzate le richieste della cliente, anche qualora non siano realizzabili così come desidera. Piuttosto bisogna essere sinceri rispetto a quello che è possibile fare, comunicando con rispetto ciò che non è realizzabile e proponendo delle alternative.

Non eccedete proponendo tagli o colorazioni che non si addicono alla sua personalità o che non rispettano il suo bisogno di gradualità nel fare i conti con una capigliatura che può essere anche molto diversa da quella che si aveva prima delle terapie.

 

COME FARE QUANDO LA RICHIESTA RIGUARDA LA PARRUCCA?

tumore e capelli Se la cliente vuole acquistare la parrucca, bisogna essere attenti e precisi rispetto alle informazioni che si danno. Perchè anche la parrucca ha un significato simbolico, oltre a comportare anche un investimento economico notevole.

Relativamente alla tipologia e ai luoghi dove poter acquistare una parrucca, bisogna avere notizie certe e verificate. In mancanza di queste potreste indirizzare la cliente da chi può essere un punto di riferimento sul territorio di appartenenza.

Nel caso di trattamenti da svolgere sulla parrucca, taglio o colore, vale la regola che il risultato debba essere consono alle richieste e allo stile personale della donna che la indossa.

 


Dr.ssa Maura Mazzola – Psicologa e Psicoterapeuta

Ultimo aggiornamento 30/08/2017

 

Share.

CONOSCIAMOCI MEGLIO

PROFESSIONE:
COMPETENZE:

Comments are closed.