RISPOSTE, IDEE E MOLTO ALTRO PER ME (E IL MIO TUMORE).

CHEMO BRAIN. COSA FARE AL LAVORO?

0

Purtroppo il chemo brain, coinvolgendo le funzioni cognitive, può avere un impatto anche al lavoro nello svolgimento delle mansioni a cui eravamo soliti. In questa parentesi desideriamo darti alcuni consigli su piccole strategie da mettere in atto per affrontare il chemo brain in modo da non sentirsi frustati dagli eventi.

 

CHEMO BRAIN E LAVORO: COSA PUOI FARE TU?

Lo stress può avere un impatto sulla tua professionalità e sulle funzioni cognitive, in termini di ridotta capacità di attenzione e riflessione. Cerca di capire quali sono le fonti di stress sul lavoro. Ad es. un collega lavora con musica troppo alta – fai in modo che questo cambi.

Una tecnica è la respirazione addominale perchè ti può permettere di rilassarti e farti sentire più in controllo della situazione.

 

Appena fatta la lista delle priorità, concentrati solo sulla prima e non pensare agli altri compiti. Altrimenti ne soffrirà la tua concentrazione. Infatti, appena le distrazioni diminuiscono, la concentrazione aumenta.

Anche se essere multitasking è visto in maniera positiva e probabilmente prima della diagnosi di cancro eri anche molto brava, fermati per un po’. Almeno finchè la tua memoria e le funzioni congnitive non migliorano.

Affifdati come non mai a quegli strumenti che ti possono aiutare come il calendario su pc o smartphone, ad esempio. Usa gli alert per ricordarti di una riunione o una data di consegna.

Significa avere la scrivania ordinata, chiudere le mail e guardarle solo in momenti definiti della giornata. Per non sentirti in colpa, metti un messaggio di rispotsa che indica che guardarai le mail alla tal ora. Poi quando sarà il momento di leggere le mail, rimani concentrato solo su questa attività e magari metti il silenziatore al telefono così da non essere interrotta. Fai la stessa cosa con le telefonate a cui risponderai solo ad in un momento definito della giornata. Ricordati di verificare che la segreteria telefonica sia in funzione! :-)

Alcune ricerche suggeriscono che hai una probabilità minore di dimenticare se leggi qualcosa ad alta voce, come nomi, fatti o una presentazione. Infatti, stimoli visivi e orali insieme aiutano la memoria.  La stessa tecnica la puoi usare, per esempio, per ricordare dei comandi del computer che ora hai difficicoltà a ricordare. Stampa le istruzioni e ripetile ad alta voce. Vedrai che a un certo punto rifarai tutto in maniera naturale.

Questa abitudine ridurrà lo stress di cercare le cose nel momento esatto in cui ne hai bisogno e magari sei in ritardo. Stessa cosa in casa: organizza uno spazio dove mettere tutte le cose da portare al lavoro il giorno dopo. Ridurrà lo stress mattutino e questo ti permetterà di concentrarti e di non disperdere l’attenzione.

Se sei in riunione, registrala con il tuo cellulare, così da ricordare tutto e poter scrivere un report come promemoria delle decisioni prese e delle azioni da intraprendere.

 

CHEMO BRAIN E LAVORO: COME TI POSSONO AIUTARE I COLLEGHI?

Dichiara ai colloghi di cui ti fidi che hai bisogno dei loro input per verificare che il tuo lavoro sia ancora di livello e rispetti gli standard. Per esempio, quando scrivi un rapporto fagli dare un occhio alla versione in bozza.

Essere in un contesto sociale per un po’ di tempo durante la giornata aiuta il cervello.

La connessione col mondo reale fa parte del processo di guarigione e in qualche modo la combinazione tra pensiero e conversazione è un buon modo per aiutare il cervello.

Per esempio potresti chiedere di verificare con te le tue mansioni step by step. Se qualcuno si offre di farlo al posto tuo, declina l’offerta e sottolinea il fatto che stai cercando di riallenarti al tuo lavoro.

 

chemo brain e lavoroInfine sentiti libero di chiedere a un collega di venirti in aiuto senza problemi se si accorgono che hai bisogno di ricordare nomi, fatti, dettagli.

Questo perchè alcune volte può capitare che i colleghi per non sembrare indelicati non dicano nulla, mentre è giusto rassicurarli sul fatto che il loro aiuto è apprezzato. :-)

 

 


Team Fraparentesi. Fonte: www.cancerandcarreers.org

Ultimo aggiornamento 17/06/2017

 

Share.

CONOSCIAMOCI MEGLIO

PROFESSIONE:
COMPETENZE:

Comments are closed.