CONTRASSEGNO DISABILI: COS’È E CHI NE HA DIRITTO

0

Il contrassegno disabili europeo 2015 è il permesso di parcheggio per disabili che serve ad agevolare la mobilità stradale dei cittadini dell’Unione Europea con disabilità.

CHE COS’È E A COSA SERVE IL CONTRASSEGNO DISABILI?

Contrassegno disabiliIl contrassegno disabili, noto anche come pass disabili o permesso parcheggio disabili, rappresenta un essenziale strumento volto a facilitare la mobilità quotidiana delle persone con disabilità.

Questo contrassegno, rilasciato dalle autorità competenti, permette l’accesso a parcheggi riservati, situati in aree strategiche vicino a entrate di edifici pubblici, uffici, centri commerciali e altre strutture.

In questo modo è possibile ridurre le distanze da percorrere a piedi.

Essenziale per garantire l’accessibilità e l’autonomia, questo permesso si configura come un diritto fondamentale per le persone con ridotte o impedita capacità motorie, consentendo loro di partecipare più attivamente alla vita sociale e lavorativa. L’ottenimento del contrassegno è soggetto a specifici criteri, volti a garantire che il beneficio sia concesso a coloro che ne hanno effettivamente bisogno.

CHI HA DIRITTO AL CONTRASSEGNO DISABILI?

contrassegno disabili

Nuovo contrassegno di parcheggio per disabili “europeo” in vigore dal 15 settembre 2012.

I requisiti richiesti per ottenere il contrassegno disabili:

  • avere disabilità permanente, ossia essere riconosciute «persone invalide con capacità di deambulazione sensibilmente ridotta». Questi soggetti avranno diritto a un pass permanente valido per 5 anni, previa verifica medica.
  • avere disabilità temporanea, ossia essere soggetti affetti da deambulazione ridotta o impedita, circoscritta ai tempi di guarigione. Il pass avrà un tempo determinato in base alla certificazione medica attestante il periodo di durata dell’invalidità.

Inoltre i cittadini rientranti nelle categorie sotto elencate, possono richiedere il contrassegno speciale al Comune esibendo solo il verbale della Commissione di invalidità Civile:

  • titolari di invalidità civile con indennità di accompagnamento per impossibilità a deambulare;
  • titolari di invalidità civile con indennità di accompagnamento per impossibilità a svolgere gli atti quotidiani della vita per disabilità psico-intellettive.

QUALI SONO LE AGEVOLAZIONI DI QUESTO CONTRASSEGNO?

SOSTA

Il contrassegno disabili consente il parcheggio:
– negli spazi destinati alle persone con disabilità;
– nelle aree di sosta riservate ai residenti (aree contrassegnate da strisce di colore giallo;
– nelle zone con disco orario senza limiti di tempo;
– nel parcheggio strisce blu gratuito ma solo se specificato dalla segnaletica e qualora gli altri parcheggi riservati agli invalidi siano occupati.

CIRCOLAZIONE

IL CONTRASSEGNO DISABILI È VALIDO NELLA ZTL?

Il contrassegno disabili permette di circolare su tutto il territorio italiano e di entrare in determinate aree. Ecco, dunque, le principali zone in cui si può entrare con questo tipo di contrassegno:
– Aree ZTL, (Pedonali urbane (Apu )
– Vie e corsie preferenziali in caso di blocco, sospensione o limitazione della circolazione.

Nota : va ricordato che il possessore di contrassegno deve comunicare al Comune in cui transita, il numero di targa dell’auto che accederà alla ZTL. La comunicazione va fatta entro le 48 ore successive al transito.  Nel caso si riceva una sanzioni per mancata comunicazione, ci si può appellare alla sentenza della Cassazione – Cassazione civile sez. II, 14/09/2017, n.21320 – che sottolinea che il trasito è consentito anche senza bisogno di comunicare l’avvenuta circolazione del veicolo.

ATTENZIONE

E’ importante verificare con il proprio comune/regione che le modalità con cui è disposto in termini generali il contrassegno disabili europeo, vengano recepite anche a livello regionale.

CONTRASSEGNO DISABILI E PAZIENTI ONCOLOGICI

I pazienti oncologici possono richiedere il contrassegno di circolazione valido in tutta Europa. Il rilascio non dipende direttamente dall’invalidità ma da una ridotta capacità di deambulazione (tipicamente in fase di chemioterapia).

COME RICHIEDERLO

Si richiede senza ulteriore documentazione con:

  • invalidità 100%
  • più indennità di accompagnamento

Senza queste due caratteristiche bisogna ottenere una certificazione specifica.

COSA CONSENTE

Il contrassegno consente di:

  • poter parcheggiare in appositi spazi dedicati ai disabili
  • di accedere a zone della città generalmente vietate al traffico.

L’autorizzazione deve essere rilasciata dal Comune di Residenza, dopo aver presentato richiesta, corredata dalla documentazione rilasciata dall’ASL.

CONTRASSEGNO DISABILI EUROPEO: COME PRESENTARE DOMANDA?

I cittadini in possesso dei requisiti potranno richiedere il rilascio o il rinnovo del permesso al proprio Comune di residenza.

 

Per farlo, dovranno sottoporsi alla visita medica presso l’Ufficio di Medicina Legale dell’ASL di appartenenza.

 

A seguito della visita medica:

  • viene rilasciata la certificazione attestante la disabilità
    • oppure si dovrà presentare il verbale di Invalidità o il                                                                  verbale handicap Legge 104/92.

 

La richiesta può essere presentata:

  • personalmente
    • da una persona con delega scritta completa di copia del                                                         documento di identità della persona con disabilità.

 

Il rilascio del contrassegno, se viene presentata tutta la documentazione necessaria, è immediato.

 

La durata del contrassegno è quella stabilita nella documentazione medica presentata e, in ogni caso, la validità non potrà avere durata superiore ai 5 anni.

 

Il rinnovo non è automatico e va effettuato entro 3 mesi dalla data di scadenza, presentando al Comune di residenza un certificato medico del proprio medico curante che confermi il persistere delle condizioni di disabilità che hanno dato diritto al precedente rilascio.

 

Nel caso di persistenza delle condizioni di temporanea invalidità, si può richiedere l’autorizzazione al rilascio di un nuovo contrassegno. La domanda di rinnovo pass temporaneo va presentata allegando un’altra certificazione medica rilasciata dall’ufficio medico-legale dell’ASL.


Team Fraparentesi

Share.
Avatar

CONOSCIAMOCI MEGLIO

PROFESSIONE:
COMPETENZE: