RISPOSTE, IDEE E MOLTO ALTRO PER ME (E IL MIO TUMORE).

IL TUMORE AL SENO NELLE DONNE GIOVANI

0

In questa parentesi parliamo dei casi di tumore al seno nelle donne giovani, un fenomeno non più raro e in continua crescita.

tumore al seno Il tumore al seno nelle donne giovani, ovvero under 40, è un fenomeno in crescita sia in Italia che in tutto il mondo occidentale.

In Italia ogni anno ci sono circa 48.000 donne a cui viene diagnosticata una neoplasia della mammella. Cioè una donna su otto, e circa il 13% avviene nelle donne di età inferiore a 40 anni.

Quindi oltre 6.000 donne ogni anno fronteggiano questa patologia in una fase molto delicata della vita. Quando generalmente si concentrano gran parte degli impegni personali, professionali e di pianificazione familiare, non ultimo il desiderio di maternità.

 

TUMORE AL SENO: LA DIAGNOSI E LA CURA

Il tumore al seno nelle donne giovani ha delle caratteristiche cliniche e biologiche peculiari e differenti rispetto a quanto accade nelle donne di età superiore.

Richiede per questo un attento inquadramento diagnostico per la scelta del trattamento migliore. Inoltre è spesso opportuna:

  1. una valutazione del rischio genetico, più alto in questa fascia d’età
  2. una adeguata discussione sulla possibilità di preservare la fertilità.

E’ importante che le donne di giovane età con diagnosi di tumore al seno vengano seguite in centri di riferimento con esperienza e competenze dedicate a questa particolare situazione clinica. Nello specifico mi riferisco alle breast unit. Si tratta di centri pecializzati in cui ad esempio:

  • è presente un centro dedicato alla fertilità
  • hanno esperienza di donne in gravidanza e terapia oncologica
  • c’è la possibilità di fare il test genetico per verificare la presenza del gene BRCA1 o BRCA2.

Naturalmente non è possibile generalizzare e la decisione terapeutica va sempre personalizzata, però è importante spiegare che non sempre la chirurgia radicale, cioè la mastectomia, offre i risultati migliori.

I DATI A SUPPORTO: abbiamo condotto un’analisi su tutti i dati pubblicati al mondo su oltre 22.000 pazienti con tumore al seno diagnosticato al di sotto dei 40 anni. Dall’analisi abbiamo riscontrato che le pazienti operate conservando il seno, che hanno affrontato solo quadrantectomia o chemioterapia, hanno avuto una guarigione almeno uguale alle donne operate con mastectomia, forse anche migliore.

Depressione e ansia post tumore, frequenti nelle donne più giovani, influenzano negativamente l’attività fisica e il comportamento alimentare. Questo le predispone all’aumento di peso, generato anche da chemioterapia e ormonoterapia, che è un fattore di rischio .

Questo  ciclo va interrotto con uno stile di vita appropriato che preveda attività fisica quotidiana. Infatti l’attività fisica, soprattutto aerobica, è fondamentale per prevenire l’aumento di peso e risulta più efficace rispetto al solo controllo dell’alimentazione. Inoltre, le endorfine che si generano hanno un impatto positivo sul benessere psicofisico.

 

 

LINK UTILI

SCARICA LA MAPPA DEI CENTRI PER IL TEST GENETICO

Oreste Davide Gentilini – Coordinatore Breast Unit San Raffaele, Milano

Ultimo aggiornamento 19/07/2017

 

 

Share.

CONOSCIAMOCI MEGLIO

PROFESSIONE:
COMPETENZE:

Comments are closed.