Camouflage cicatrici: come mimetizzare l’inestetismo con il make up

1

Questa parentesi è dedicata al camouflage delle cicatrici chirurgiche. Abbiamo chiesto aiuto alla make up artist Laura Portomeo che in questo articolo ci offre consigli pratici e una selezione di prodotti per mimetizzare l’inestetismo.

Che cos’è il camouflage?

Il Camouflage (dal francese, “mimettizzare”) è una tecnica correttivo-cromatica che viene utilizzata per nascondere diverse imperfezioni:

  • inestetismi cutanei temporanei
  • importanti cicatrici dovute a interventi chirurgici
  • acne o anche discromie causate da couperose
  • macchie solari, rosacea, angiomi, vitiligine e, in generale, patologie della pelle che implicano inestetismi visibili e talvolta invalidanti.

Quali prodotti usare per il camouflage della cicatrice?

La tecnica del camouflage fu studiata e approfondita da Max Factor nel corso delle sue ricerche e può essere realizzata:

  • usando un solo prodotto (fondotinta camouflage)
  • oppure tramite un procedimento che richiede diversi prodotti specifici che si chiama appunto tecnica camouflage.

E’ un prodotto liposolubile iper-pigmentato, per viso e corpo, che ha copertura elevata, è a lunga tenuta, resistente all’acqua e ha un effetto naturale.

 

Come dice la parola stessa richiede un procedimento più articolato. Per questa tecnica è necessario l’utilizzo di prodotti che hanno le stesse caratteristiche del fondotinta, ma che sfruttano la color correction (teoria dei colori). Per un corretto camouflage non potranno mancare: fondotinta super coprente, correttore camouflage, cipria trasparente o polvere di riso (fissaggio incolore) e spray fissante per la protezione finale.

Camouflage cicatrici: sei passaggi per mimetizzarle

La cicatrice è l’esito permanente di una ferita. Inizialmente ha un colorito rossastro per poi divenire bianco madreperlaceo. A seconda di sede, estensione, natura del danno ed evoluzione del processo di guarigione può essere piana, rilevata (ipertrofica) o depressa (atrofica).

L’approccio alla correzione di una cicatrice chirurgica varia in base alla colorazione, alla grandezza e alla localizzazione.

Ecco i passaggi per andare a camuffarla con la tecnica camouflage:

Applica un primer uniformante.

 

Selezionati per te

Fra i primer puoi scegliere tra quello di Zao, di Pupa o di Vitamol.

Applica con il pennello su tutta la superficie:

  • un correttore giallo se la cicatrice è rossastra
  • un correttore leggermente più scuro del tono della pelle se la cicatrice è bianco perlacea.

Selezionati per te

Tra i migliori per questo tipo di necessità ci sono i correttori di Couleur Caramel, quello con applicatore localizzato di Rilastil, quello in stick con aloe vera di Vitamol oppure quelli in cake di Vichy.

Se necessario, tampona con un velo di cipria e, poi, procedi all’applicazione del fondotinta del colore che più si avvicina all’incarnato, uniformandolo attentamente. Controlla che non vi siano depositi di prodotto e che la copertura sia gradevole e accettabile.

Selezionati per te

Tra i fondotinta più famosi per il camouflage ci sono sicuramente il Dermablend e il Dermacol, ma anche il panorama dei prodotti naturali vede spiccare due referenze, entrambe in stick: Couleur Caramel e Zao.

Applica con il piumino di velluto la giusta quantità di cipria fissante e lascia in posa per 5 minuti; poi rimuovi l’eccesso. L’ideale è che sia trasparente e delicata, come quella di Zao o di Couleur Caramel.

Nebulizza l’acqua sulla parte trattata (va benissimo quella termale) e tampona delicatamente con una velina, riapplica un sottile strato di cipria.

 

Infine nebulizza lo spray fissante per ottenere un camouflage long-lasting ed idro-resistente.

 

Selezionati per te

Tra i migliori fissanti in commercio ci sono quello di Glam Glow, quello di Urban Decay e fra i naturali quello di Neve Cosmetics.

Una tips per riuscire nell’impresa camouflage cicatrici? Non essere impaziente. Applica poco prodotto per volta e stendilo bene con un pennellino piccolo, sintetico e a setole piatte.


Laura Portomeo – Make Up Artist

Share.
Avatar

CONOSCIAMOCI MEGLIO

PROFESSIONE:
COMPETENZE: