RISPOSTE, IDEE E MOLTO ALTRO PER ME (E IL MIO TUMORE).

Psiche & Relazioni

In questa sezione vi presentiamo i professionisti che collaborano con FraParentesi alla stesura degli approfondimenti relativi agli aspetti che coinvolgono la sfera personale.  Anche in questo caso si tratta di professionisti selezionati sulla base della propria esperienza professionale e personale sul tema tumore.

Nel coinvolgere questi professionisti l’obiettivo è quello di accompagnare ogni persona durante la parentesi tumore, e di incoraggiandola a comprendere e gestire il turbinio di emozioni senza farsi sopraffare.

Abbiamo volutamente deciso di interpellare figure professionali diverse fra loro per offrire ad ogni donna l’opportunità di individuare l’approccio più affine al proprio modo di essere e di sentire.

QUALI SONO LE FIGURE PROFESSIONALI E COME DIFFERISCONO FRA LORO?

CONTINUA A LEGGERE
LO PSICOLOGO, LO PSICO-ONCOLOGO, LO PSICHIATRA

Lo psicologo è un professionista laureato in Psicologia conseguita in un’università italiana. Ha conseguito un tirocinio formativo e superato un esame di stato. Quindi è iscritto all’Ordine nazionale degli Psicologi Italiani. Attraverso l’ascolto, la comunicazione verbale, la relazione, affronta problemi relazionali, affettivi e sociali in qualsiasi fascia di età. Non prescrive farmaci.

Come previsto da SIPO lo psico-oncologo integra la formazione di psicologo o psichiatra con un training specifico in oncologia e nelle cure palliative.

Diversamente lo psichiatra psico-Oncologo è un professionista laureato in Medicina con una specializzazione in Psichiatria e la successiva iscrizione all’albo. può essere iscirtto all’elenco dei medici psicoterapeuti ed avere una formazione specifica. Questa è l’unica figura citata tra queste che può somministrare farmaci.

LO PSICOTERAPEUTA
E’ un professionista laureato in Psicologia o in Medicina che ha conseguito un’ulteriore specializzazione. E’ iscritto all’elenco degli psicoterapeuti dell’Ordine nazionale degli Psicologi Italiani. Si occupa di problemi esistenziali come fobie, traumi, lutti o psicopatologie come depressione e disturbi d’ansia. Non prescrive farmaci, tuttavia può prevedere abbinamento di psicoterapia e psicofarmacologia.

IL COUNSELOR
Fa riferimento ad una professione prevista dalla legge n° 4 del 2013 (come attività professionale non ordinistica. La legge non prevede percorsi formativi obbligatori). Il counseling è una relazione d’aiuto. Utilizza tecniche differenti da quelle utilizzate da psicologi e psicoterapeuti. Si propone di facilitare le persone nell’individuare gli schemi di azione e di pensiero.

Il fine è di aumentare il grado di consapevolezza ed essere così capaci di usare al meglio le proprie risorse personali per affrontare situazioni che creano disagio nella sua esistenza. Non prescrive farmaci.

IL COACH
Come il Counseling anche il coaching fa riferimento ad una professione prevista dalla legge n° 4 del 2013 (come attività professionale non ordinistica. La legge non prevede percorsi formativi obbligatori). Usando un parallelismo con l’ambito sportivo, da cui deriva il termine, il coach si propone di sostenere, guidare e motivare una persona ad esprime i propri talenti. Il fine è di ottenere risultati sia sul piano personale (sia lavorativo). Il coach in questo senso è diverso dalla psicologia e psicoterapia poiché non tratta disturbi psicologici.

Counselor e coach sono figure di supporto ai caregiver e alla rete famigliare e relazionale.

SESSUOLOGO

E’ il professionista che tratta problematiche inerenti la sfera della sessualità. In tal senso si occupa di intervenire sulle varie disfunzionalità che possono influenzare la sfera intima. Solitamente questo professionista ha conseguito una laurea in Psicologia.


Il network di FraParentesi cresce con costanza, con l’obiettivo di fornire sempre più risposte e chiarezza anche sugli aspetti legati alla psiche e relazioni.

Vuoi restare aggiornata sui nuovi temi affrontati? Entra a far parte della community :-)

#il punto sei tu non il tumore

1 2