RISPOSTE, IDEE E MOLTO ALTRO PER ME (E IL MIO TUMORE).

FUORI DI TETTA

0

Questa parentesi tumore è un estratto dal libro “FUORI DI TETTA” di Cristina Ferroni.

PT1BLN1MTO

Non è la matricola di un frullatore, né il seriale di uno smartphone: “Buongiorno, Vi presento il mio cancro al seno”
Questo è quello che io chiamo il codice fiscale del mio carcinoma, ciò che un referto istologico identifica come un tumore primario, un linfonodo intaccato, zero me-tastasi a distanza.

Subii nel dicembre 2014 un intervento di mastectomia al seno sinistro, una linfoadenoctomia con asportazio-ne di 20 linfonodi e successivamente due interventi di ricostruzione del seno.

Ben venga la mia congenita positività, perché il mio primo pensiero alla devastante diagnosi fu: “Tutto sommato poteva essere peggio!, ‘fortunatamente’ non ho meta-stasi in organi vitali”.

Il cancro non è affatto divertente, ma una cosa è certa: chi ha un tumore, ha un disperato bisogno di ridere

“Si puo’ ridere per un cancro? No di certo! ma si deve ridere con il cancro!” Sono fermamente convinta che l’umore sia la giusta terapia per combatterlo. Ridere fino alle lacrime e piangere fino a ridere. Finché rido e faccio ironia decido io, sono io che domino la situazione: perché io sono al di sopra del cancro!

Mi prenderò i tempi per metabolizzare i colpi inferti, cadrò e mi rialzerò, ma non mi crogiolerò nel dolore, guarderò il mondo con gli occhi di un bimbo appena nato che si approccia ignaro e curioso alla vita che lo stupirà.

Quello che ieri era scontato, oggi sarà un regalo, l’imperativo sarà comunque di cercare di non smettere di ridere, perché la risata è la panacea di tutti i mali, alleggerirà l’ansia, caccerà i demoni e riequilibrerà l’animo, e lo so: mi regalerà il benessere mentale, restituendomi la serenità per affrontare la vita quotidiana.

 

parentesi tumore ferroniCRISTINA

E’ una portatrice sana di risate. Cerca la parte divertente in ogni cosa, e per lei ogni giorno è un bel giorno. Ama la vita, e sarà quel che sarà, vive il quotidiano nel buon umore.

“Almeno”, dice, “non avrò sprecato tempo a piangermi addosso che a nulla serve dedicando invece il tempo a trovare sorrisi”.

 

La sua parentesi tumore, dalla diagnosi di cancro al seno ad oggi, è un concentrato di pura ironia.

 

parentesi tumore cristina52enne di Milano amante delle scarpe con i tacchi. Non scende dal tacco 12. Neanche quando va a trovare i genitori in montagna. Le scarpe sono state la sua coperta di Linus: il conforto e l’atto consolatorio durante la chemio. Uscita dalla sala operatoria con ai piedi un paio di ciabattine tacco 12 glitterate argento e brillantini ha chiesto il rossetto il fard e il mascara.

 

Sa cosa vuole dire perdere un caro. La sorella gemella aveva 35 anni quando un cancro al seno la portó via. Le ha lasciato Martina la sua bimba che aveva quasi sette anni. Adesso ne ha 23 ed è cresciuta nonostante tutto felice contenta serena con la gioia di vivere. Questo è il suo successo più grande.

 

NOTA Cristina devolve tutti i proventi del suo libro “Fuori di Tetta” all’Associazione Andos. Per acquistare il libro visita il sito ANDOS.


♥ Grazie Cristina

Share.

CONOSCIAMOCI MEGLIO

PROFESSIONE:
COMPETENZE:

Comments are closed.