MARTA: SE CON IL NASO TOCCO IL CIELO, CON LE DITA SCRIVO POESIE

0

 


 

parentesi tumore marta

Se tocco il cielo con il naso, con le dita scrivo poesie

Mi chiamo Marta, anzi Marti.

 

Vivo a Torino. Ho 30 anni, una compagna, due mici, i muri della mia cucina sono azzurri, mi piace fare colazione con cappuccino e cornetto al bar. Lavoro in Comune, Assessorato Pari Opportunità.

Se cammino sola, spesso, musico le strade dai miei auricolari, amo le contraddizioni e il cielo limpido, freddo d’inverno.

Il mio corpo gioca tra femminile e maschile, non amo oggetti e concetti binari se non quelli da viaggio, credo nei dinosauri e nei supereroi, e soprattutto credo nella forza di chi vivendo diseguaglianza, discriminazione o violenza, lotta per vivere. Perché sopravvivere e basta, è tanto inumano quanto è vero che la terra gira.

Il mio cancro è arrivato di marzo, anche se il mio seno sinistro e il mio braccio già vi si rapportavano da tempo. L’unica cosa che il cancro mi ha portato via è stata l’inconsapevolezza di me e del mio stare al mondo, che oggi è diventata forza, lotta, vita e resilienza. Ho imparato la quotidianità del cancro, che nessuno ti racconta prima. Ho imparato a combattere, trasformando il dolore in rabbia e la rabbia in risa, ironia e un tocco di cinismo.

parentesi tumore marta

Prospettiva differenziata: le stelle nel cielo come la pasta caduta, sul pavimento.

Perché di cancro a volte purtroppo si muore, ma sicuramente sempre si vive e io sto facendo questo.

 

Il blog The Intersectional Self raccoglie poesie, foto e video con i quali cerco di portare la mia esperienza e riflessione sull’intreccio tra corpo, queer e malattia.

 


♥ Grazie Marta

Share.

CONOSCIAMOCI MEGLIO

PROFESSIONE:
COMPETENZE: