RISPOSTE, IDEE E MOLTO ALTRO PER ME (E IL MIO TUMORE).

Energia & Movimento

In questa parentesi vogliamo presentarvi i professionisti che collaborano con FraParentesi con l’intento di rispondere alle numerose domande sull’attività fisica.

Spesso si pensa che quando non si sta bene la cosa migliore sia preservare tutte le energie e stare il più possibile a riposo. Tuttavia parlando del caso specifico di cui ci occupiamo, pur con le dovute attenzioni e precauzioni, i medici sostengono l’importanza dell’attività fisica anche durante le terapie oncologiche. Si sente sempre più parlare, infatti, di attività fisica come terapia complementare, cioè da integrare alle terapie mediche. I benefici sono difatti numerosi sia a livello che fisico che psicologico.

I professionisti che abbiamo interpellato, e quelli con cui nel tempo avviamo nuove collaborazioni, ci aiutano proprio a rispondere a dubbi e domande sul cosa, come e quanto movimento fare durante e dopo le terapie. Con alcuni di loro lavoriamo anche per mettere a vostra dispozione video tutorial contenenti esercizi e attività da svolgere a casa.

QUALI SONO LE FIGURE PROFESSIONALI CHE COLLABORANO AD OGGI CON FRAPARENTESI?

CONTINUA A LEGGERE
MEDICI

Tra i medici che collaborano con FraParentesi sul tema dell’attività fisica vi sono professionisti con competenze diverse. Ad esempio specializzati sul tema della riabilitazione, ma anche senologi e chirurghi che offrono preziose indicazioni quando si parla di attività fisica in prossimità di interventi.

FISIOTERAPISTI

Con gli esperti in fisioterapia, in questo ambito particolare, affrontiamo il tema della prevenzione e riabilitazione di problematiche legate all’intervento e alla possibile comparsa di fenomeni fastidiosi come il linfedema.


 

Il network di FraParentesi è in continua crescita ed espansione. L’obiettivo è di fornire sempre più risposte e chiarezza sul tema del movimento e dell’attività fisica.

Vuoi rimanere aggiornata sui nuovi argomenti trattati? Entra a far parte della community

#il punto sei tu non il tumore